Spoleto Forca di Cerro 2016

Spoleto 2016

Il ritorno di Stefano Nari

 

Si è conclusa lo scorso weekend  la doppia gara Spoleto Forca di Cerro 2016 del CIVS che ha visto come protagonista principale, oltre al meteo ballerino, un rinato Stefano Nari autore di 3 vittorie di manche su 4 disputate, portandosi a casa la vittoria di classe ed assoluta della domenica, ed un secondo posto a paripunti con il leader Francesco Curinga, che lo frega il sabato per poco più di un secondo.Segnaliamo inoltre che, dopo gli scioperi, le rassicurazioni e la tanto attesa stretta di mano con Mauro Zecchi la classe 125 è tornata al completo dando spettacolo al sabato con il mago del bagnato Marco Ginesini e la straordinaria seconda vittoria in carriera per il pilota di casa Giacomo Gubbini la Domenica. entriamo nel dettaglio del weekend:

Moderne

 

RonzoniMoto 3 : Giovanni Ronzoni centra la vittoria sul bagnato nella prima manche del sabato, ma nel tentativo di ripetersi, nella seconda manche è vittima di una caduta che gli causerà la rottura della clavicola compromettendo così tutto il weekend, vittoria per entrambe le gare di Marco Lombardi.

 

 

Gubbini125 Open: Vittoria per Marco Ginesini, che sotto la pioggia del sabato, dimostra a tutti che sul bagnato ha una marcia in più rispetto agli altri concorrenti, al secondo posto si piazza Marco Queirolo ed al terzo Giacomo Gubbini. Tutt’altra storia la domenica, sull’asciutto il pilota di casa Giacomo Gubbini zittisce tutti e piazza una doppietta che gli vale la tanto attesa seconda vittoria in carriera, alle sue spalle Marco Queirolo al secondo posto, ed al terzo un Marco Ginesini un po’ in affanno.

 

Queirolo250 Open: Soliti risultati per entrambe le gare, ovvero Marco Queirolo si aggiudica la gara sia del sabato che della domenica, dietro di lui Guido Testoni e Fabrizio Lannutti

 

 

 

Sullo600 STK: Dimenticatosi della caduta di Monzuno, Stefano Frisanco si aggiudica con prepotenza la gara del sabato vincendo entrambe le manche “bagnate” lasciando solo le briciole al secondo classificato Carmine Sullo e David Lignite terzo. Differente il risultato della gara domenicale che è lotta a colpi di centesimi tra la nuova e la vecchia guardia, ovvero Carmine Sullo (vincitore della gara per miglior tempo) e David Lignite vincitori entrambi di una manche. Non riesce a ripetersi Stefano Frisanco che si deve accontentare solo di un terzo posto.

 

ManiciNaked: Molto strano il weekend della Naked, da un lato la doppietta di Stefano Manici nonostante gli evidenti problemi alla moto, dall’altra la polemica domenicale nata nei confronti di Riccardo Marchelli, il quale viene accusato, tramite una voce fatta circolare fino alle orecchie del commissario tecnico, della non regolarità del proprio mezzo, non essendoci stato un ricorso ufficiale, sembrerebbe una tecnica per innervosire l’avversario, tecnica più che riuscita perchè la domenica Marchelli non riesce a trovare la giusta concentrazione compromettendo così il risultato finale della gara. Vince dunque Manici il sabato relegando al secondo posto Riccardo Marchelli e Marco Giovannoni al terzo. Vince di nuovo Manici la domenica, ma se la deve giocare un’altra volta con l’ottimo Andrea Cifone che con la vittoria della prima manche si riscatta dell’opaca prestazione del sabato. Al terzo posto troviamo Marco Giovannoni.

Nari600 Open: Nella classe regina della salita la continua lotta tra Stefano Nari e Francesco Curinga fa impazzire il pubblico, e non solo. Il nuovo setting alla moto fa ritrovavare a Nari quella fiducia che aveva perso le scorse gare. Nella gara del sabato è una vittoria a testa con Francesco Curinga che però per pochi decimi si aggiudica la gara, al secondo posto Stefano Nari, ed al terszo Stefano Frisanco. Gara da incorniciare invece quella della domenica nella quale Stefano Nari si porta a casa il poker, ovvero Pole Position, Gara1 Gara2 ed assoluto! al secondo posto Francesco Curinga, ed al terzo Stefano Frisanco.

MajolaSupermoto: Continua l’ottimo stato di forma di Andrea Majola che porta a casa entrambe le gare, dimostrando ancora una volta che quest’anno è lui l’uomo da battere. Manuel Dal Molin, vittima di una caduta nelle prove libere del venerdì, riporta la frattura dell’alluce destro, stringendo i denti decide di provarci lo stesso riuscendo ad agguantare un buon secondo posto in entrambe le gare. Enrico Pescini conclude al terzo posto in entrambe le gare.

 

Bonetti1000 Open: Weekend all’insegna di Stefano Bonetti che grazie alla doppia vittoria si aggiudica con una gara di anticipo il titolo Italiano. Nella giornata di sabato, troviamo al secondo posto Marco Giovannoni ed al terzo Francesco Maria Piva. La domenica prime due posizione invariate, ma al terzo posto possiamo dare il bentornato sul podio a Daniele Lombardi, che piano piano cherca di lasciarsi alle spalle la brutta caduta di Carpasio.

 

 

BarbiDoratoriSidecar: Nella giornata del sabato sfuma la vittoria per l’equipaggio Manfredi – Rocchi autori di un testacoda nella prima manche, vincono però la seconda manche agguantando un ottimo secondo posto. Vince la gara l’equipaggio Barbi – Doratori, al terzo posto troviamo l’equipaggio Cerrone – Storniolo. Dominio invece la domenica per Barbi – Doratori che vincono entrambe le manche con un notevole distacco dal secondo, Manfredi Rocchi. al terzo posto ci sono i fratelli Zecchi. Con questa vittoria, Barbi – Doratori sono campioni italiani con una gara di anticipo.

 

Epoca

 

Sabato      Gruppo 4 classe 250:   Primo classificato Danilo Trafeli, secondo Andrea Carlo Focacci, terzo Cesare Fabbri

Domenica Gruppo 4 classe 250:   Vince Andrea Orselli, secondo Andrea Carlo Focacci, terzo Danilo Trafeli.

Sabato      Gruppo 4 classe 500:  Nicolao Airola Vince su Federico Bosi secondo, e Massimo Mazzi terzo.

Domenica Gruppo 4 classe 500:  è Federico Bosi ad aggiudicarsi la gara, dietro di se Nicolao Airola e Massimo Mazzi

Gruppo 5 Vintage 80Alberto Facchinelli vince su Erik Guzzinelli sia il sabato che la domenica.

Gruppo 5 Vintage 175: Risultati identici per entrambe le gare, Vince Gianni Finelli, al secondo Mario Dolfi ed al terzo Alessandro Baldessari.

Gruppo 5 Vintage 250 4T: Giovanni Lombardi si impone su Alessio Ascari entrambe le gare.

Gruppo 5 Vintage 250 2T: Giorgio Manfredi vince su Aleksander Loncao entrambe le gare.

Gruppo 5 Vintage 500 4T: Vince entrambe le gare Carlo Leoncini, al secondo posto troviamo Umberto Ricci il sabato ed Eugenio Convalle la domenica, al terzo posto Eugenio Convalle il sabato ed Umberto Ricci la domenica.

Gruppo 5 Vintage 500 2T: Claudio Boscotrecase è l’unico concorrente

Gruppo 5 Vintage 83: Alberto Bricchia è l’unico concorrente.