Sillano-Ospedaletto 2014 Comunicato Ufficiale

Relazione relativa alla gara in salita Sillano Ospedaletto 2014

del Moto Club True Riders organizzatore della gara in collaborazione con Polcantosport

Polcanto 30 agosto 2014

Con il documento pervenuto via fax il 28 agosto 2014 dalla Provincia di Lucca dove si revoca il permesso di chiusura della strada provinciale passo Pradarena si annulla definitivamente qualunque possibilità di recuperare la gara in salita Sillano Ospedaletto in programma il 2-3 agosto 2014, , perchè nel documento, si evidenzia definitivamente la volontà del Sindaco di Sillano Sig. Roberto Pagani di non far fare la gara, dato che ha annullato il nulla osta del Comune di Sillano rilasciato dal precedente Sindaco Claudio Baisi in data 17 maggio 2014. In pratica già nel mese di giugno ,dopo essere stato eletto, il Sindaco aveva manifestato la sua intenzione di non far effettuare la gara e nella riunione svolta in Comune con la Proloco, dopo numerosi rinvii, ha manifestato il suo parere negativo, addirittura, Mauro Zecchi, organizzatore della gara è stato accusato di essere un irresponsabile perché organizzava e partecipava alla gara come pilota e la sua frase finale è stata “ qui comando io e lei Zecchi fissi la casa al mare che la gara non si fa”. La società organizzatrice ha presentato i soliti documenti del 2013 mettendosi a disposizione del Sindaco per migliorare alcuni servizi tipo pulizie (effettuate e documentate) maggiore sicurezza con personale specializzato. Mercoledì 16 luglio sul giornale locale La Nazione è uscito un articolo “tutto pronto per la gara” e dopo due giorni il Sindaco di Sillano ha rilasciato una intervista dichiarando che la gara non si fa. Il Moto Club True Riders era pronto a fare una denuncia dato che fino a quel momento la società organizzatrice era in regola con tutti i permessi in attesa della convocazione della Commissione di Vigilanza. Il 21 luglio 2014 si convoca a Lucca la Commissione di Vigilanza e un’ora prima il Sindaco ha presentato un doc. nel quale 2 proprietari confinanti con la strada, che da oltre 40 anni autorizzano l’uso delle aree per il pubblico (da notare che hanno bar ristoro e che a parole hanno sempre gradito che il pubblico fosse posizionato lì,) hanno scritto al sindaco di non dare più tale disponibilità. Se il Sindaco avesse sollevato il problema subito bastava spostare tali aree in altro luogo ed il problema era risolto, il fatto di sollevare il problema 10 gg. prima della gara ha dimostrato tutta la sua volontà a non voler fare effettuare la gara dato che non ci sono i tempi tecnici per presentare un nuovo progetto e convocare una nuova Commissione di Vigilanza. Dopo che molti abitanti di Sillano si sono ribellati alla decisione del Sindaco, lui ha tentato di tenere buoni tutti dicendo “se volete facciamola a settembre” per cercare di dare la colpa al Moto Club organizzatore. Se voleva la faceva fare ad agosto e comunque a settembre non viene il pubblico e 20-30% di piloti in meno sono una rimessa di circa 15.000€. Inoltre c’è il problema di avvisare per tempo il Ministero delle Infrastrutture. Il Sindaco Pagani era stato Sindaco di Sillano dal 2000 al 2008, quando, nell’ultimo anno del suo mandato fu coinvolto nella brutta vicenda del direttore di gara Giampiero Brunelli che aveva di sua iniziativa tolto una variante e in quel punto un pilota ha avuto un incidente perdendo l’uso degli arti inferiori e denunciando tutti. Non si riesce a capire i motivi di tanto irrigidimento da parte del Sindaco. Il Presidente FMI Paolo Sesti è intervenuto personalmente telefonando al Sindaco per spiegargli che da alcuni anni è stata completamente rivista l’organizzazione delle gara con parametri che assicurano il massimo della sicurezza sia per i piloti che per il pubblico. Le gare in salita sono oggi ben organizzate, in crescita e rappresentano un settore importante nel mondo della velocità e sono un importante motore per muovere l’economia di alcuni paesi. Dal 2011, anno in cui il MC. Garfagnana rinunciò alla gara il Moto Club True Riders ha organizzato la Sillano Ospedaletto con grande soddisfazione e i soci sono sempre stati considerati dalla popolazione del paese dei benefattori con dimostrazioni di amicizia e di affetto che hanno spinto tutti ad impegnarsi sempre di più. Si consideri anche l’apporto economico che il MC. True Riders ha dato alla Proloco per aiutare il paese colpito a giugno 2013 da una forte scossa di terremoto e le migliaia di persone che salivano a Sillano da oltre 40 anni per assistere ad uno spettacolo eccezionale. L’unico aspetto positivo è che la società organizzatrice ha ricevuto molte tel. di MC. che hanno dei tratti di strada interessanti da visionare per le gare 2015 e Mauro Zecchi si sta muovendo per relazionare al Comitato Velocità sulla possibilità di fare nuove gare.

Distinti saluti Moto Club True Riders

Logo CIVS low

Sillano - Ospedaletto, CIVS 2014 trueriders

  • Luciano Giannecchini

    E una delusione per tutti gli appassionati motociclisti italiani, ed una occasione perduta x sillano, a far conoscere il meraviglioso territorio.Era ormai, una antica tradizione, da decenni.Si spera in un ripensamento, x gli anni successivi.

  • Confermo quanto gia dichiarato precedentenente. Il mio assenso FAVOREVOLE,nell’interesse garfagnino.data la crisi economica del momento.Confido in una valutazione benevole di saggezza,dagli organi competenti..in fede giannecchini luciano.