Poggio – Vallefredda Gara 2015

Si è conclusa nel migliore dei modi la bellissima Poggio – Vallefredda. Giunti alla sua undicesima edizione la spettacolare gara organizzata dal motoclub Franco Mancini 2000, quest’anno è stata caratterizzata da novità importanti: un villaggio piloti rinnovato ed ampliato rispetto agli anni scorsi, e la validità per il campionato europeo, grazie a queste novità si è avuto record di iscrizioni (circa 180 piloti al via) e record di affluenza di pubblico che, grazie anche al meteo favorevole, ha reso questo weekend agonistico una perfetta riuscita.

Frosinone15_0192Il sabato si è partiti subito con un omaggio a Luca Lazzarin compianto pilota della salita tragicamente scomparso in un incidente stradale, l’amico e compagno di box Gianluca Girotto ha effettuato, sotto gli applausi del pubblico, una commovente salita con la moto di Luca, subito dopo si sono svolte le prove libere, concludendo con un omaggio ad un altro pilota scomparso, Fausto Duci.

 

 

Ma veniamo subito alla cronaca della domenica di gara:

Subito in partenza le moto d’epoca

Nel Gruppo 4 Gianni Cecconi con il best di 1:37.36 si impone sugli avversari Baldessarri Alessandro, Greco Massimo, Di Nardo Alessandro e Grossi Massimo.

Nel Gruppo 5 Epoca 175 Dolfi Mario stacca tutti con il best di 1:37.16 gli avversari Ascari Alessio, Passari Ugo Finelli Gianni.

Nel Guppo 5 Epoca 250 è Pasquinucci Vittorio con il best di 1.34.00 ad avere la meglio su Lombardi Giovanni, Vittorino Carmelo Datti Massimo e Mezzone Alessio.

Nel Gruppo 5 Classiche 4T Tognaccini Morando ad avere la megli sugli avversai conil bet di 1:33.20 distanzia di pochi centesimo il diretto avversario Pasquinucci Simone, a seguire Caschera Giovanni, Zofrea Armando e Ricci Umberto.

Nel Gruppo 5 Classiche 500 2T solo 2 i concorrenti ed il migliore è stato Loffreda Aurelio che con il suo best di 1:31.85 stacca Avo Tommaso relegato al secondo posto.

Nel Gruppo 5 Classiche GP 2T la vittoria è stata del pilota di casa Parravano Daniele che con il suo best 1:24.96

Gruppo 5 Vintage 83 con ben 9 partenti Carlo Leoncini si impone su tutti con il best di 1:27.25 lasciandosi alle spalle Pellegrini Renzo, Colella Diego, Dalessio Nicola e Fusco Orlando.

Concluse le salite delle affascinanti Moto d’Epoca si da il via con le moto moderne:

Primi a partire gli Scooter con una battaglia tra piloti di casa, ad avere la meglio è stato Cianfrani Francesco che si impone sugli avversari con il best di 1:32.19, lasciando alle sue spalle Grappa Emanuele, Cianfrani Andrea, Castelli Donato e Di Folco Emiliano.

In Moto 3  con una vittoria a testa finisce a pari punti la lotta tra Neri Andrea e Lombardi Marco, ma è quest’ultimo a spuntarla grazie ad un best di 1:28.51, al terzo posto Adami Luciano.

In Classe Pit-Bike unico partente Platone Antonio.

Ginesini_LiriIn Classe 125 grazie anche alla rabbia per non aver potuto partecipare alla prima gara di Campionato è Marco Ginesini ad imporsi sul amico/rivale di sempre Marco Queirolo con un impressionante 1:21.99, a seguire Gubbini Giacomo, Belletti Davide e Risati Tiziano.

 

 

Olcese_Liri2In classe 250 è sempre Olcese Cristian ad avere la meglio sugli avversari con il suo best di 1:19:52, dietro di lui troviamo Testoni Guido, Mutti Pierluigi Federigi Franco e Airola Giacomo.

 

 

 

Nari_Liri_2Nella Classe 600 STK è Nari Stefano a vincere con il suo best di 1:17.09 mettendosi alle spalle Frisanco Stefano, Sullo Carmine, Lignite David e Rossini Paolo.

 

 

 

Manici_Liri_2Nella Classe Naked è sempre Manici Stefano a dettare legge che torna a casa col bottino pieno ed un best di 1:19.53, dietro di lui troviamo Marchelli Riccardo, Giovannoni Marco, Beraldo Emanuele e Cifone Andrea.

 

 

Curinga_LiriNella Classe 600 Open, continua lo strapotere di Curinga Francesco, che con il suo best lap di 1:16.22 porta a casa vittoria di classe e vittoria assoluta, un sospiro di sollievo per Bonetti Stefano che per pochi centesimi si tiene il record del circuito. Dietro a Curinga troviamo Tarquini Giuseppe, Lannutti Fabrizio, Gesuale Davide e Platone Antonio.

 

 

Martinelli_LiriNella Classe Supermoto continua l’ottimo stato di forma del Campione Italiano in carica Martinelli Francesco portando a casa una vittoria importante che, complice anche dell’unico errore stagionale del diretto avversario Loris Pedriali, gli fa valere il Titolo Europeo all’ultima gara. Alle sue spalle Niccolò Bentivolgio in cerca di rivincita, Volpe Fabio che dimostra il suo ottimo stato di forma, Moseriti Alberto e Corona Emanuele.

 

 

Bonetti_Liri_2Nella Classe 1000-Open Stefano Bonetti con il best di 1:16.27 vince sull’ottimo Lombardi Daniele che conferma di essere il diretto avversario di Bonetti in chiave campionato. A seguire Notte Antonio, Giovannoni Marco e Ferraioli Pierluigi.

 

 

Dichamp_Chabloz_Liri_2Chiudono le danze i Sidecar, vittorioso l’equipaggio Dichamp – Chabloz che con il best di 1:21.41 lascia alle sue spalle la forte coppia italiana Barbi – Doratori, alle loro spalle i Fratelli Zecchi, Manfredi – Padoan e Ribecchini – Cavallini.

 

 

Concludiamo ringraziando il Motoclub Franco Mancini 2000, e tutte le persone che hanno collaborato per l’ottima riuscita dell’evento.
Ci vediamo tra pochi giorni a Spoleto per la doppia gara Spoleto – Forca di Cerro.