Lo Spino Moto il Ritorno

Sta iniziando il countdown per il ritorno de Lo Spino Moto! Tra poco più di 20 giorni ci sarà il semaforo verde per la spino moto, edizione cronoclimber.  Pro-Spino Team e Motoclub True Riders hanno iniziato una collaborazione per riuscire a far tornare dal 2017 Lo Spino Moto tappa fissa del CIVS. qui di seguito il primo comunicato ufficiale Comunicato stampa n.1

Ma ora facciamo un salto nel passato per capire cos’è Lo Spino Moto!

Il 19 giugno 2005 si è svolta la seconda Edizione de Lo Spino Moto, edizione al cardiopalma per l’assegnazione della vittoria assoluta e delle singole categorie che, grazie all’alto livello dei piloti concorrenti, si è giocato il tutto sul filo dei centesimi.

Bonetti_primo

Stefano Bonetti

Stefano Bonetti, campione Italiano 600 nel 2004, lancia la sfida ai suoi avversari e si presenta al via nella combattutissima OPEN cercando di difendere la vittoria con record del circuito della prima edizione.

Sfida accettata per i due pretendenti alla vittoria assoluta Stefano Manici e Alessandro Perretti che a bordo delle loro Suzuki 750 infiammano il pubblico con prestazioni sopra le righe. Ad avere la meglio è Alessandro Perretti che per somma dei tempi 4’15.25, vince la classe OPEN, la classifica generale e, nonostante l’inserimento di una chicane, nella seconda manche con lo straordinario tempo di 2’06.77 soffia anche il record a Stefano Bonetti, al secondo posto troviamo Stefano Manici e terzo Stefano Bonetti (vincitore del campionato a fine stagione).

Anche nelle altre classi si vedono bei duelli, nella 600 David Lignite (che sarà campione italiano alla fine del campionato), con il tempo di di 4’25.83 si impone sul secondo Alberto Gavilucci per soli 12 centesimi.

Nella Classe Naked è Franco Federigi a spuntarla e vince, in sella alla sua Suzuki, con il tempo di 4’25.83. A fine stagione sarà Campione Italiano

Per il secondo anno consecutivo, con il tempo di 4’30.03 Andrea Ravera, che sarà campione a fine campionato, vince la classe supermotard lasciando al secondo posto il 3 volte iridato Adam Givani.

Nella 250 con il tempo di 4’34.32 il trentino Martin Niedermaier motorizzato aprilia, vince la classe e si piazza al 21° posto nella classifica generale lasciandosi alle spalle molti piloti con moto ben più potenti.

Nella 125 lotta a due per la vittoria e, con il tempo di  4’38.09, è Fabio Coccellato a vincere staccando di soli 95 centesimi il secondo Pezzotti che sarà poi campione a fine stagione.

Negli scooter è il solito Alessio Tarabella a vincere che, con una salita a dir poco perfetta riesce a distanziare il secondo Lazzoni di ben 16 secondi.

leoncini

Carlo Leoncini

Bella giornata per quanto riguarda la classe Epoca, oltre 65 le moto alla partenza, ed il vincitore assoluto è il solito Cesare Rozza che, guidando la sua contestata KTM Cross convertita a stradale, si aggiudica la classifica assoluta e la Classic con il tempo di 4’51.70, subito alle sue spalle in classifica generale troviamo Carlo Leoncini che, in sella alla sua Ducati aggiudica la classe 500.

Nelle altre classi i vincitori sono:

Classe 250: Fabio Magrotti su Ducati con il tempo di 5’11.29

Classe 175: Giovanni Lombardi su Ducati con il tempo di 5’21.66

Classe 125: Gianni Reale su Motobi con il tempo 5’36.63

DSC_4306

Marco Ginesini

Piccole curiosità da segnalare in questa edizione 2005, il debutto alle corse su strada del pilota locale Simone Bragagni, che con la sua Honda CBR 900 riesce ad agguantare il 9° posto nella classe Open, e di un campione dei giorni nostri Marco Ginesini, che con la maggiore età appena raggiunta decide di entrare nel mondo delle corse in salita proprio con Lo Spino.

Altri Piloti al debutto sono stati Tiziano Rosati e Carmine Sullo, Campione italiano 125 nel 2012 e 600 STK 2016