Lo Spino Moto 2016, se fosse stato CIVS?

Lo Spino Moto 2016, se fosse stato CIVS?

 

La grande affluenza di pubblico ed il gran numero di piloti partenti, 117 per la precisione, ha fatto si che l’edizione dello Spino Moto 2016 sia riuscita nel migliore dei modi, la competenza e la professionalità dei ragazzi della Pro-Spino Team ha fatto da padrona per assicurare la buona riuscita della manifestazione. Tracciato apprezzato da tutti i piloti ed una messa in sicurezza impeccabile fanno ben sperare che nel 2017 possa essere riproposto come gara di Campionato Italiano e non solo di Crono Climber, ma da un’idea nata il sabato sera prima della gara tra vari piloti perchè non immaginare questa edizione come se fosse di campionato? di seguito riporto i risultati.

Classe Scooter: Solo due i partecipanti e ad avere la meglio è stato Alessio Baglioni che vince su Federico Mosti che, con la sua piccola vespa, non riesce minimamente ad impensierire il potente scooter.

lospino16_1021Classe Pitbike: Due partecipanti anche in questa categoria ed a fare il miglior tempo è stato Fabrizio Fabbri che vince contro Rachele Pimpinelli.

Classe 125-OPEN: Come lo è stato per tutto l’anno, anche qui allo Spino continua la battaglia tra Marco Ginesini e Giacomo Gubbini. Ad avere la meglio è stato Marco Ginesini che vince entrambe le manche, secondo Giacomo Gubbini, al terzo posto Tiziano Rosati. In quarta posizione troviamo David Lignite che in questa occasione decide di divertirsi con una piccola 125. Infine Dario Bertolacci al quinto posto.

Classe Moto3: Vince la classe Federico Bosi, al secondo Marco Lombardi, al terzo Eva Luna Bosi, ed infine Giovanni Ronzoni.

Classe 250-OPEN: è il pilota di casa Simone Bragagni a strapazzare tutti vincendo entrambe le manche con un bel distacco dal secondo Pierluigi Mutti. Al terzo si piazza Lorenzo Meniconi, Alessandro De Filippo al quarto, e Niccolò Bellarmino al quinto, vittima di un guasto tecnico al suo prototipo Cagiva/Yamaha.

lospino16_1923Classe 600-STK: Ben 18 i partenti in questa classe e ad imporsi su tutti è stato Adriano Pagli che vince entrambe le manche. Al secondo posto troviamo il 16 volte iridato Stefano Manici che per questa occasione decide di abbandonare la sua NAKED per una CARENATA, chissà se un cambiamento definitivo futuro. Terzo gradino del podio per Roberto Grasselli, al quarto Mario Christian Ciullo ed infine al quinto Massimiliano Serafini.

Classe NAKED: un solo partecipante ed è Diego Biancarelli.

Classe 600 OPEN: Dominatore assoluto è Stefano Nari che porta a casa entrambe le manche fermando il cronometro a 1’34,09 che gli vale la vittoria assoluta. In seconda posizione troviamo Daniele Stolli, terzo Manuel Fuligni, quarto Diego Cecchelli ed infine Fabio Brando in quinta posizione.

lospino16_2024Classe Supermoto: Fabio Volpe, assente quest’anno per la recente paternità, decide di partecipare alla gara di casa facendolo nel migliore dei modi ovvero vincendo entrambe la manche. Al secondo posto troviamo il debuttante Wiliam Fiorelli che riesce a migliorarsi ad ogni salita, ma nulla può contro il dominio di Fabio Volpe. terza piazza per Gerardo Galvani, quarto Roberto Casonato e, ultimo gradino del podio, per Emanuele Salvioni.

Classe 1000-OPEN: Ritorno alla vittoria per Daniele Lombardi che si porta a casa entrambe le manche. Al secondo posto si piazza Luca Boinaga, al terzo Francesco Boattini, al quarto Giavanni Lazzeri ed infine Massimo Petrocchi al quinto.

lospino16_2919Classe Sidecar: Vince l’equipaggiodei fratelli Zecchi gli unici della categoria ascendere sotto i 2 minuti. Al secondo posto troviamo Bonanni-Poretti,  al terzo Dal Bianco-Pangallo, al quarto i debuttanti Ragni – Gubbini ed infine Rivarola-Bursi al quinto.

 

Risultati completi Spino se fosse CIVS