Kentauros

Kentauros

racconti

Esiste una sola traiettoria: la tua, l’unica che ti può portare al traguardo.
Non ci sono leggi da rispettare, ne regole da conoscere: devi solo saper far coincidere la vibrazione umana con quella dell’animale.
Una volta entrato nella dimensione zero ti accorgerai di non poterne più fare a meno e di non essere stato tu a scegliere.
L’unica certezza che hai è la prossima curva, lì davanti a te, ancora da percorrere per rimediare uno sbaglio, per cancellare una delusione, per curare una ferita aperta.
Non esiste dolore che possa reprimere la paura che la vita vera non abbia mai inizio.
Diverrai signore del tempo, re dello spazio, scudiero del destino.
Ma guai a voler conoscere troppo bene ciò che gli Dei celano agli uomini.
Un vento pregno di palpiti e respiri, pulsioni ed emozioni soffia libero nel cielo.
Potrai dire di avere avvertito il rumore della vita.
Se vorrai spiegarlo, non ci riuscirai.
Se proverai a scriverlo scoprirai di avere bisogno di inventare parole nuove.

Di Bianca Lombardi