Giovanni Burlando

Giovanni Burlando classe ’39 è un fortissimo pilota genovese specialista delle corse in salita. Il suo debutto risale al 1958 e, con all’attivo più di 50 anni di gare, ha guidato numerosissime motociclette delle più grandi marche, dalle Italiane Benelli 250 REC, Leoncino 125, Ducati 125 e 250 mono, MotoBi 125, Aermacchi 125 Ala d’oro, Moto Morini 125 e 175 Settebello, Perugina 175, alle Giapponesi Honda 125 bialbero GP, Suzuki, e Yamaha 250 TZ. Negli anni ’60 si è anche distinto nelle competizioni su pista. Ha corso numerose volte sul Circuito di Ospedaletti, ottenendo come miglior risultato un 4° posto nella cl. 125 nel 1967, alla guida di una Honda. Nonostante i suoi 70 anni compiuti Giovanni continua a correre e vincere sia nel Campionato italiano Velocità in Salita, sia nelle gare di rievocazione storica.
Nel corso della sua lunghissima carriera ha conquistato numerosissime vittorie e ben 21 Titoli Italiani.
Giovanni, nel 1969, è stato uno dei primi clienti Aermacchi. Dopo averla vista in azione con Alberto Pagani, ne ordinò subito una pagandola 500.000 lire ed usandola per ben 7 stagioni, stagioni ricche di successi.
Con l’Aermacchi H-D Ala D’oro 125 non ci fu subito feeling, aveva bisogno di un po’ di rodaggio perché la moto era più leggera e più potente rispetto alle moto usate in precedenza, uno dei punti forti di questa moto oltre all’affidabilità, visto la semplice manutenzione e la continuità di gare senza richiedere interventi pesanti, era la maneggevolezza, l’ottima frenata e l’ottimo motore, che saliva prontamente dagli 8.000 giri fino ai 10.500 della potenza massima, senza accusare problemi se si voleva oltrepassare il limite.

Un saluto a Giovanni.

  • Kaciaro Kaciarus

    ciao campione…………